Tokyo, (TMNews) - Promette di ridurre le code agli imbarchi in aeroporto e intercettare anche un solo grammo di polvere pirica. E' il nuovo bomb detector messo a punto dalla giapponese Hitachi che presto potrebbe fare il suo debutto negli aeroporti internazionali."Quando passate attraverso il gate col vostro biglietto, o carta di identità, cellulare o qualsiasi altro dispositivo - spiega Yasuaki Takada, ricercatore Hitachi - il sistema individua la presenza di polvere su oggetti o mani e individua eventuali tracce, anche minime, di esplosivo".Questa tecnologia, che potrebbe tornare utile non solo negli aeroporti ma anche negli stadi o in altri luoghi dove è alta l'esigenza di sicurezza, consente di velocizzare i controlli tagliando i costi."Dal passaggio fino alla analisi conclusiva il processo non dura più di due secondi a persona", spiega il ricercatore.Questo vuol dire che in un'ora il bomb detector riesce a controllare circa 1.200 persone, senza intralci, interruzioni o inutili perquisizioni di passeggeri vogliosi di partire.