Napoli (TMNews) - Sale la febbre da Coppa davis a Napoli dove, sulla terra rossa dell'arena da 4mila posti appositamente allestita a tempo di record a due passi da Castel dell'Ovo, sul lungomare, Italia e Cile si contenderanno la permanenza nel più prestigioso torneo a squadre maschile del tennis mondiale. Luca Serra, presidente del tennis club Napoli."E' una grandissima soddisfazione - spiega - le cose si possono realizzare. Un mese fa era un sogno immaginare un'arena del tennis costruita sul lungomare più bello del mondo. Oggi questo sogno è realtà, tutto è pronto, le due nazionali sono già arrivate, si respira già un'atmosfera da Coppa Davis, siamo felicissimi di aver realizzato questo a disposizione della città".La Coppa Davis a Napoli torna per la quarta volta dal 1899, anno della sua nascita. L'ultima fu nel '95: in campo Italia e Repubblica Ceca. Ora sulla terra rossa, contro gli azzurri Simone Bolelli, Daniele Bracciali, Fabio Fognini e Andreas Seppi ci saranno Jorge Aguilar, Christian Garin, Guillermo Hormazabal e Paul Capdeville."Credo che sarà una bella sfida per il nostro gruppo - spiega l'atleta cileno - giocare qui e magari vincere la serie. Il campo mi sembra buono - continua - sento bene le palline e penso che con questo clima si possa giocare un buon tennis. Speriamo che il tempo regga e che tanta gente venga a vederci".Appuntamento alla rotonda Diaz per venerdì 14 settembre per una sfida che già promette match da "tutto esaurito".