Napoli, (TMNews) - Il calcio come momento di aggregazione per ragazzi svantaggiati. Nasce a Napoli il "Progetto Tutoring - la prima scuola calcio per strada" organizzato dalla Fondazione Fare Chiesa e Città dell'Arcidiocesi di Napoli e dalla Società Sportiva Calcio Napoli e rivolto a circa duemila giovani. Calcio d'inizio il 19 gennaio a Cercola con un calciatore della squadra, poi a fine campionato il Napoli organizza allo stadio San Paolo una partita tra i finalisti, che vinceranno un corso estivo al centro tecnico di Castelvolturno. Il presidente, Aurelio De Laurentiis. "Noi ci guadagniamo l'impegno di riscattare i giovani, che sono il nostro futuro".Il cardinale Crescenzio Sepe: "Lo sport, la cultura, l'università sono il modo per evitare che cadano nei tranelli di queste organizzazioni".I ragazzi saranno ospiti all'amichevole estiva con il Paris Saint Germain: la squadra vincente del torneo giocherà una partita simbolica con il Napoli prima del match ufficiale. De Laurentiis si augura che per l'occasione ci sia uno spettatore speciale: Papa Francesco. "Da questa partecipazione nascerebbe una grande spinta per tutto il territorio, non solo campano ma anche italiano".