Londra (TMNews) - Milioni spesi in tempo di crisi, lo sport mercificato con sponsor ed eventi promozionali, la città militarizzata. E' questo che vedono nelle Olimpiadi le decine di persone scese in piazza a Londra per protestare contro i Giochi, di cui vogliono raccontare il lato oscuro."Sono qui per una vasta gamma di motivi - spiega Albert Beale, fra gli organizzatori della protesta - ci sono persone che criticano le Olimpiadi per la militarizzazione, altri per il controllo delle aziende, per le conseguenze negative sulla vita di Londra. Noi pretendiamo il diritto di avere una visione dei Giochi diversa da quello che le autorità vorrebbero"."Noi siamo contro le Olimpiadi perché sono un evento aziendale. Non ci piace il fatto che 2 milioni di biglietti siano stati dati agli sponsor, è una festa per i ricchi" dice uno dei manifestanti toccando una nota dolente. Infuria infatti la polemica per i molti posti vuoti nei palazzetti, tanto che gli organizzatori hanno aperto un'inchiesta."Un costo oltraggioso, sono sicura che pagheremo le tasse per molti anni a venire" dice questa donna che però alla fine vede anche il lato positivo. "Se può essere un'Olimpiade amichevole in cui la gente parla di pace e comunica con gli altri allora ne varrà comunque la pena perché è quello di cui abbiamo bisogno"(Immagini Afp)