Roma, (TMNews) - L'elisir di lunga vita, a Hong Kong, è racchiuso in due parole: lavorare e giocare a mahjong, una sorta di domino. Nonostante la penisola cinese sia una delle più densamente popolate e abbia un tasso di smog elevato, una recente ricerca ha dimostrato che gli abitanti di Hong Kong sono i più longevi al mondo. I medici dal canto loro precisano che non c'è nessuna ricetta segreta: tutto sta nella loro capacità di essere socievoli. "L'importante è avere una vita attiva in città - spiega Edward Leung, presidente dell'Associazione di Gerontologia - questo significa andare in giro, essere felici per la propria comunità ed essere coinvolti in diverse attività".Yeung Fook, ad esempio, ha 67 anni ma l'idea di andare in pensione non gli passa proprio per la testa. E' un sarto da più di 50 anni, ma continua a cucire vestiti, instancabile."Sono più felice quando lavoro - dice -. È noioso stare seduto a casa. Così, lavoro al mattino e al pomeriggio gioco a mahjong con i miei amici".Questo gioco da tavola tiene attivo il cervello e ritarda la demenza.C'è poi il Tai chi, ramo delle arti marziali cinesi, una sorta di ginnastica, che aiuta le persone più anziane a mantenersi in forma e previene malattie al cuore.Secondo la ricerca, l'età media degli abitanti di Hong Kong si attesta sugli 80 anni per gli uomini e sugli 87 per le donne: per la prima volta hanno sorpassato i giapponesi.Immagini: Afp