Napoli, (TMNews) - Un bando di concorso rivolto agli studenti di scuole medie e superiori e università, per realizzare di un manifesto pubblicitario che raffiguri donne, uomini e bambini con uno sguardo lontano dagli stereotipi. È il progetto presentato a Napoli in occasione dell'8 marzo, ideato dal coordinamento napoletano "Se Non Ora Quando" con il patrocinio degli assessorati all'Istruzione e Pari Opportunità e della Consulta delle Elette del Comune. Si parte dalla mobilitazione del 13 febbraio 2011, che ha sollevato il tema della rappresentazione delle donne nei media, come spiega Francesca Izzo del comitato promotore nazionale: "E' una rappresentazione dominante che risulta lesiva della dignità delle donne, ne mostra solo un aspetto, enfatizza il corpo come oggetto del consumo".D'accordo il sindaco Luigi De Magistris: la bellezza importante è quella interiore, no alla donna ma anche all'uomo oggetto: "Conta la persona e non quello che appare, ribaltare il concetto di bellezza profondamente deturpato e ridotto a merce".Delle donne, sostiene "Se Non Ora Quando", bisogna dare una rappresentazione che rispecchi la pluralità delle loro vite: "Attraverso questo concorso si vuole portare nelle scuole, dare uno strumento a ragazzi e ragazze e agli insegnanti di parlare del tema. Non c'è dubbio che sia una battaglia di lunga lena che chiede una trasformazione della mentalità".Alla fine saranno selezionati due manifesti vincitori, che saranno stampati e appesi in città: scadenza del concorso l'8 maggio.