Roma, (TMNews) - La Polonia si è fermata per ricordare il 70esimo anniversario della deportazione nazista degli ebrei dal ghetto di Varsavia ai campi di sterminio di Treblinka. Centinaia di persone hanno preso parte alla marcia commemorativa nella capitale polacca e hanno ricordato migliaia e migliaia di vittime della deportazione di massa iniziata il 22 luglio 1942, quando persero la vita 260mila persone della comunità ebraica di Varsavia."Siamo nel quartiere di Wola dove tutto iniziò. La marcia ripercorre la strada che le vittime, tra cui tanti bambini, percorsero nell'ultimo viaggio che li portò alla morte", dice questo studente ebreo, tra gli organizzatori dell'iniziativa.La comunità ebraica polacca, una delle più antiche, contava prima della guerra 3,2 milioni di persone, circa il 10 per cento della popolazione.Per l'anniversario è stata allestita anche una mostra di disegni inediti sulla vita quotidiana nel ghetto, presentata dall'Istituto storico ebraico in una galleria d'arte di fronte al palazzo presidenziale, nel cuore di Varsavia.Immagini: Afp