Napoli (TMNews) - "Il 25 Aprile è il giorno della Liberazione quindi farei decidere in libertà a ognuno come meglio crede". Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris risponde così alla proposta del primo cittadino di Milano, Giuliano Pisapia di chiudere i negozi per celebrare degnamente il 25 Aprile, festa della Liberazione dal nazifascismo. Concorde, invece, l'opinione sulla chiusura del Primo maggio, festa del Lavoro. "Noi - spiega De Magistris - per il 25 Aprile stiamo pensando a una grande iniziativa di liberazione, che stiamo studiando per la città. A me piace una città sempre molto aperta. Poi chiaramente il Primo maggio è un giorno per me sacro; il diritto al lavoro è il primo diritto che dovrebbe essere garantito ed è previsto in Costituzione quindi è il giorno in cui, tranne i servizi essenziali, bisogna fermarsi e non lavorare".