Tokyo vuole diventare sempre più una città turistica, anche in vista delle Olimpiadi 2020. Del resto, una componente dell'Abenomics è il piano per raddoppiare i turisti in Giappone a 20 milioni entro il 2018 (da 11,25 milioni, +22,7%, nel 2013) e a 30 milioni entro il 2030. Con il turismo già in forte crescita, si moltiplicano i nuovi hotel così come i menù in inglese (non di rado ormai disponibili anche nelle "izakaya"). Tra le nuove attrazioni, c'è, dal primo marzo, un servizio regolare che consente di effettuare una crociera sulla baia di Tokyo sulla riproduzione di una nave d'epoca, con spettacolo e cena. Dal molo di Hinode (raggiungibile con la linea Yurikamome) partono ogni giorno (pomeriggio e sera) due crociere con spettacolo sulla "Gozabune Atakemaru", una imbarcazione disegnata dallo stesso presidente e Ceo del gruppo diversificato Ryobi Holdings, Mitsunobu Kojima, sul modello di una nave realizzata appositamente quasi 4 secoli fa per il terzo shogun Tokugawa, Iemitsu.. Lunga 50 metri, può portare fino a 500 passeggeri (168 nel salone degli spettacoli), in crociera per circa un'ora e mezza. "Vogliamo offrire l'atmosfera del periodo Edo e un assaggio della cultura e dell'ospitalità giapponese", afferma Kojima, che spera in un aumento della clientela estera e in almeno 50mila passeggeri l'anno. "Sono quattro le attrazioni che offriamo: la nave stessa, lo scenario della baia di Tokyo, la performance di intrattenimento, la cucina tradizionale giapponese". La performance può variare e di solito è in una sorta di stile kabuki spettacolarizzato (un po' pop, insomma), con una troupe di attori e attrici guidata da Kentaro Mori che hanno lavorato per la compagnia teatrale Shiki. Alcuni sarebbero discendenti dei clan Ninja di Iga. Per la cena c'è il "Makunouchi bento", il box servito ai professionisti del sumo e nei tour di Kabuki. Unico elemento che forse può essere di ostacolo al turista straniero è la necessità di prenotare (anche su Internet) quattro giorni prima. Ma la nave fa in giornata anche tour più semplici, senza obbligo di prenotazione.