Solo pochi anni fa era impensabile: ma la crisi prima e le contromisure poi hanno spinto in territorio negativo i tassi di una parte non indifferente di titoli di Stato europei. Circa un terzo dei bond dell'Eurozona non offrono nessun rendimento ai proprio sottoscrittori che, anzi, sono costretti in buona sostanza a pagare per acquistare quei titoli. Con quali conseguenze per le tasse dei risparmiatori ma anche dei mutuatari? Di ciò si occupa il Giornale della famiglia, come ogni giovedì in edicola con il Sole 24 Ore. Marco lo Conte ne parla insieme a Morya Longo, giornalista del Sole 24 Ore per fornirci qualche anticipazione sul numero in edicola