La tua auto parcheggerà da sola e sarà guidata da un pilota automatico quando si sta tutti in coda e si procede a singhiozzo (il che ti consentirà di leggere il giornale negli ingorghi di traffico) entro la fine del 2016; due anni dopo potrà anche essere in grado di cambiare corsia da sola e nel 2020 sarà dotata di un sistema intelligente per "gestire" la guida alle intersezioni stradali senza intervento del guidatore. Parola di Carlos Ghosn, numero uno di Nissan e Renault, che oggi ha annunciato a Tokyo i tempi di lancio delle tecnologie di "Autonomous Drive" che intende commercializzare in pieno entro il 2020. Ghosn ha chiarito che Nissan vuole essere pioniera nell'introduzione delle nuove tecnologie per la guida automatica così come lo è stata per le vetture a emissioni zero (auto elettrica). Entro il prossimo anno, inoltre, almeno 1,5 milioni di vetture Nissan saranno dotate di avanzate tecnologie di interconnessione utilizzando sistemi cloud-based: ci sarà per l'auto, insomma, la stessa connettività di tablet e smartphone. Tuttavia Ghosn ha gettato acqua sul fuoco delle aspettative su un futuro in cui le autovetture si guideranno da sole. Ha infatti tracciato una netta distinzione tra le "Self-driving cars" (un settore dove sembra che la leadership possa passare dai tradizionali costruttori alle società hi-tech come Google) e l'"Autonomous Drive": quest'ultimo sta arrivando, mentre l'auto che da tutto da sé, a suo parere, è destinato a un lontano futuro, non da ultimo perché andra' a sbattere contro un "terreno minato sul piano della regolamentazione".