Chi apre una scatola Ikea e si appresta a montare un armadio o un tavolo non si pone troppe domande. Ma il percorso produttivo che porta a questo risultato è in realtà un viaggio di grande interesse nel mondo del riciclo. Il gruppo Saviola, nel mantovano, ha costruito la propria fortuna proprio in questa attività, inventandosi un processo che trasforma il legno usato raccolto nelle discariche in pannelli truciolari prima e in mobili in kit poi. Una filiera integrata da 580 milioni di ricavi che parte dai componenti chimici per arrivare ai mobili pronti da montare, con il "cuore" del processo rappresentato da un gigantesco impianto di recupero, pulizia e raffinazione del legno che opera su tre turni per 365 giorni all'anno e che consente di trasformare in pannelli truciolari gli oggetti in legno che ogni giorno finiscono tra i nostri scarti. Attività ecologica che evita quotidianamente l'abbattimento di diecimila piante e che siamo andati a visitare con le telecamere del Sole 24 Ore. Benvenuti In Fabbrica