Ben oltre la mostra. "HOMO SAPIENS. La grande storia della diversità umana", in calendario fino al 30 giugno al complesso del Broletto di Novara è un affascinante viaggio attraverso molti degli interrogativi che accompagnano da sempre la storia umana: da dove veniamo, come abbiamo popolato il pianeta e come si è sviluppata la variegata tavolozza umana fatta di popoli, culture e linguaggi che rendono così ricca la storia del nostro pianeta. Appena duecentomila anni fa Homo sapiens ha iniziato, da una piccola valle dell'attuale Etiopia il lungo cammino che lo ha portato fin alle vette di dominio della Terra, disseminando lungo il percorso i germi da cui sono scaturite le più diverse culture e realtà di popoli. E nelle differenze apparenti, come spiega uno dei curatori scientifici, il grande genetista Luigi Luca Cavalli Sforza "gli uomini sono tutti uguali, indipendentemente dal colore della pelle, dalle dislocazioni territoriali, dalle ideologie, dalle credenze religiose.