Gli olii che gocciolano con irruenza ritmata, a tratti ossessiva e il gesto pittorico rivoluzionario. E ancora i campi di colore emozionalmente distesi. Sono queste solo alcune delle caratteristiche che hanno reso celebre la scuola newyorchese dell'espressionismo astratto che in ebbe Jackson Pollock il campione più noto. Forte di 49 capolavori provenienti dal Whitney Museum di New York è dedicata proprio agli artisti dell'action painting la mostra "Pollock e gli Irascibili" al Palazzo Reale di Milano fino al prossimo 16 febbraio.