Dal 15 luglio l'Inps ha rilasciato la procedura telematica con cui sono stati sbloccati i pagamenti della Naspi, la nuova indennità di disoccupazione. Luca Sabatini, direttore Prestazioni a sostegno del reddito dell'Istituto, rende noti i primi numeri: sono 205.950 le domande inoltrate tra maggio e giugno. E ieri sono state già liquidate 5.000 richieste. Filippo Taddei, responsabile economico del Pd, ricorda la ratio della Naspi (allargare la platea dei beneficiari e ampliare la durata dell'indennità) rassicurando sulle risorse: «Si potrà addirittura risparmiare».