Salvatore Ferragamo, uno dei pionieri del Made in Italy in Giappone, continua ad avere un rapporto speciale con il Sol levante. Il presidente del gruppo Ferruccio Ferragamo è venuto a Tokyo per inaugurare un progetto speciale con i grandi magazzini Isetan, lo Stage Savannah in un allestimento "ecologico" opera del flower artist giapponese Makoto Azuma. In omaggio alla lunga collaborazione con Isetan, Ferragamo ha creato la collezione Savannah,che prende il nome da uno dei suoi più apprezzati foulards. Fulvia Visconti Ferragamo ha scelto il motivo della zebra come protagonista di questa collezione. Il direttore generale di Isetan Mitsukoshi, Hiroshi Onishi, ha espresso il suo entusiasmo sia per il progetto specifico (che ha comportato oltre un anno di collaborazione con il team della maison fiorentina) sia per la prospettiva di ulteriori iniziative congiunte. Ferruccio Ferragamo ha detto, dopo il taglio del nastro, che suo padre Salvatore _ venuto in Giappone nel 1958 e "innamoratosi" dell'estetica e della cultura nipponica - sarebbe oggi orgoglioso di questi sviluppi del rapporto dell'azienda con il Sol levante. "Vediamo chiari segnali di salute di questo mercato, che si sta riprendendo", ha aggiunto, mentre nel resto dell'Asia _ che continua a essere uno dei motori principali della crescita - c'è un po' di "assestamento" in qualche nazione. A tre anni dalla quotazione in Borsa a Milano, il presidente si dichiara contento della scelta: "Devo ammettere che avevamo valutato anche altre soluzioni, ma alla fine abbiamo deciso così. Noi siamo tutti italiani, sarebbe stato un po' strano avere certificati azionari in un altro Paese. Siamo contenti di come è andata e rifaremmo esattamente le stesse cose".