Ci sono icone indelebili nella storia dell'arte che per la loro eccezionalità di moderne iconostasi finiscono per celare gran parte della poetica dei loro autori. Prendete l'Urlo di Munch. Poche opere nella storia del 900 hanno riscosso un tale successo di critica e di pubblico pari a questa opera celeberrima. Ma chi conosce l'immenso oltre della produzione di Edvard Munch? La mostra a lui dedicata al palazzo Ducale di Genova si propone fare il punto sulla più vera e autentica complessa dimensione del maggior pittore norvegese di tutti i tempi, la cui eredità alla morte era forte di mille quadri, 18 mila stampe, 300 disegni e acquerelli, 92 quaderni di schizzi , senza contare le xilografie, le sculture. Edvard Munch, palazzo ducale di Genova, fino al 27 aprile, è prodotta da Palazzo Ducale fondazione Cultura, Artemisia group. 24ore cultura Gruppo 24 ore