L'aereo del sole è ostaggio delle condizioni meteo e rischia per quest'anno di non poter realizzare la storica impresa del giro del mondo senza carburanti. Non ce l'ha fatta a ripartire Solar Impulse 2, il velivolo che viaggia giorno e notte esclusivamente con l'energia solare. Era tutto pronto ieri notte all'aeroporto di Nagoya, dove l'aereo aveva dovuto atterrare 22 giorni fa per il peggioramento del tempo durante la rotta tra Nanchino e le Hawaii. Pur essendo ancora la stagione delle piogge in Giappone, previsioni e simulazioni al computer avevano individuato una finestra favorevole per decollare alle 2 e 30 di notte verso una impresa pionieristica mai tentata nella storia, che intende promuovere la consapevolezza delle potenzialità enormi delle energie pulite. L'aereo è rimasto pronto in pista per quasi tre ore ma alla fine l'individuazione di un fronte freddo sulle Hawaii ha fatto decidere per la sospensione al centro operativo di Monaco. Ecco la cronaca della lunga notte all'aeroporto di Komaki a Nagoya.