La spiaggia di Odaiba, nel centro di Tokyo appena al di là del Ponte dell'Arcobaleno, è stata al centro delle celebrazioni della Festività nazionale del Mare, con una suggestiva festa delle lanterne. L'atmosfera è proprio balneare e lungo la spiaggia si potrà nuotare nel corso di eventi organizzati nei prossimi giorni, mentre per la prima volta in mezzo secolo un'altra spiaggia della città, al Kasai Kaihin Koen, sarà aperta alla balneazione. Grazie all'attività di varie Ngo con il supporto del governo metropolitano e alla riduzione dell'inquinamento, altri spazi urbani diventeranno in futuro balneabili, anche se il porto di Tokyo è un enorme centro logistico per la metropoli e il Paese. Una metropoli che punta sempre più sul mare. Dal sopraelevato Museo del Porto di Odaiba, che testimonia una antica vocazione marittima della città, nelle belle giornate si ha una splendida vista panoramica fino al Monte Fuji. Di recente il porto sta acquisendo anche una nuova vocazione: quella turistica. L'area portuale ospiterà buona parte degli eventi delle Olimpiadi 2020 e il nuovo mercato generale del pesce, il più grande del mondo, che sarà presto trasferito da Tsukiji. La migliore vista sul porto e sulla metropoli, però, è quella che si gode dai 450 metri dell'osservatorio della SkyTree, la torre televisiva più alta dei mondo.